Cos’è la sciatalgia

By 27 Ottobre 2020Articoli, news

La sciatalgia, anche nota come sciatica, è un disturbo che colpisce la parte bassa della schiena e le aree anatomiche interessate dal nervo sciatico, come la gamba. Questa condizione si caratterizza per un dolore più o meno intenso, dovuto alla compressione del nervo sciatico o delle sue radici a livello spinale. Questo dolore è generalmente localizzato in una sola gamba e può aggravarsi a seguito di particolari movimenti o stimoli. Per esempi alzarsi o sedersi, piegarsi in avanti o starnutire possono acuire il dolore.

Alla base del dolore c’è la compressione del nervo sciatico, che può essere causata da numerosi fattori, come l’ernia al disco, la sindrome piriforme, la gravidanza avanzata, la stenosi vertebrale o tumori spinali del tratto lombo-sacrale. Ulteriori sintomi che possono presentarsi in seno a una sciatalgia, sono il formicolio della zona interessata, l’intorpidimento, la debolezza muscolare e in alcuni casi anche una difficoltà nei movimenti.

Si vedrà nel dettaglio più avanti come viene effettuata una corretta diagnosi per questo disturbo, ma è bene affermare da subito che spesso un esame fisico e l’anamnesi sono sufficienti. Questo non esclude la possibilità di effettuare ulteriori esami per indagini più accurate. Il trattamento di questo disturbo varia in base alla sua gravità e se in alcuni casi è sufficiente una terapia farmacologica, in atri è necessario l’intervento chirurgico.

Sintomi

Il principale sintomo di una sciatalgia è il dolore acuto nella parte lombare, che si può estendere fino alla gamba interessata. Il dolore percepito varia ampiamente di paziente in paziente: per alcuni può essere lieve e acutizzarsi solo in alcune circostanze, per altri può essere insistente, diffuso e penetrante. In precedenza, si è affermato che il dolore si localizza in una sola metà del corpo ma talvolta può estendersi su entrambi gli arti. In questi casi si parla di sciatica bilaterale.

Un campanello d’allarme importante da tenere d’occhio è dato dall’acuirsi del dolore a seguito di sforzi, starnuti o anche colpi di tosse. Secondo l’approccio olistico e diversi casi clinici, il male percepito può diventare più forte anche in situazioni di forte stress e ansia, dovuti alla routine o eventi importanti.

Sintomi della Sciatalgia

Il male fisico non è l’unico sintomo di una sciatalgia, infatti concorrono alla sintomatologia del disturbo anche altri fattori, come:

  • Formicolio;
  • Debolezza muscolare;
  • Difficoltà motorie.

Fare attenzione a quale parte del corpo è coinvolta dai singoli sintomi: è piuttosto raro che siano tutti localizzati nella stessa porzione anatomica. Di solito, infatti, il dolore viene percepito dal paziente in un punto determinato, mentre gli altri sintomi sono localizzati altrove.

Hai questi dolori?

Cause

Le cause di una sciatalgia sono numerose. Il disturbo, come spiegato in apertura di articolo, dipende dalla compressione del nervo sciatico o dalle sue radici spinali. Questo nervo ha origine nella parte bassa della schiena e si estende lungo tutta la gamba, fino al piede. I motivi che possono generare la compressione del nervo sciatico sono principalmente:

  • Ernia del Disco: il materiale discale contenuto all’interno del disco vertebrale fuoriesce comprimendo il nervo. È uno dei casi più comuni;
  • Stenosi: il ristringimento patologico del canale vertebrale che contiene il midollo spinale e le radici nervose;
  • Discopatia degenerativa: un’alterazione del disco intervertebrale;
  • Spondilolistesi: una patologia tipica della colonna vertebrale per la quale una vertebra scivola sull’altra andando a comprimere i nervi;
  • Sindrome del Piriforme: il piriforme è un muscolo che a seguito di contratture o traumi può irrigidirsi e comprimere il nervo sciatico;
  • Tumori spinali: una delle cause più rare della sciatalgia. L’aumento della massa tumorale nel tratto lombo-sacrale può creare una forte compressione sulla colonna vertebrale comprimendo il nervo sciatico.

Queste elencate sono le cause principali, nonostante ce ne siano altre da riportare doverosamente. Le donne possono soffrire di sciatalgia negli stadi avanzati di gravidanza, quando il peso a livello lombare diventa difficile da sostenere. Un’altra possibile causa è da rinvenire nelle lesioni traumatiche del nervo sciatico, da attribuire a fratture scomposte delle ossa della coscia o della gamba.

Dolore Sciatalgia

Diagnosi

L’esame della storia clinica del paziente e l’esame fisico sono spesso sufficienti per diagnosticare una sciatalgia. I sintomi sono abbastanza caratteristici per identificare con facilità il quadro clinico. Al netto di questo aspetto, gli specialisti sono soliti prescrivere alcuni test di approfondimento per indagare le cause del disturbo. Come si è visto in precedenza, infatti, la sciatalgia può essere causata da disturbi differenti che richiedono trattamenti specifici. Avere un quadro clinico completo e dettagliato facilità e ottimizza immensamente la terapia e il recupero.

Tra i possibili esami richiesti dal medico curante possono comparire le analisi del sangue, esami radiologici, TAC e risonanza magnetica. Il professionista che prende in cura il paziente affetto di sciatalgia può optare per questi esami a seconda delle cause che sospetta.

Cura

In base alla gravità della sciatalgia e della causa scatenante si deciderà il tipo di trattamento.

Talvolta, se i sintomi non sono particolarmente dolorosi e se alla base del disturbo non c’è una patologia grave, intervenire con medicinali o altre terapie è sconsigliato secondo numerosi medici. In questi frangenti, infatti, il rimedio migliore è il riposo. Nel caso in cui il dolore dovesse essere persistente o il riposo non dovesse bastare a superare la sciatalgia, si opta per trattamenti di tipo farmacologico, fisioterapici o, in casi particolari, chirurgici.

  • Farmaci: vengono somministrati antinfiammatori FANS, miorilassanti, antidepressivi triciclici o anticonvulsivanti per alleviare il dolore neuropatico e corticosteroidi per endovena nei casi particolarmente ostici;
  • Fisioterapia: consiste in un programma di riabilitazione attraverso esercizi utili al paziente per correggere la postura e soprattutto per rinforzare i muscoli della schiena e la flessibilità. Generalmente viene associata ad altre metodologie di cura sia fisiche che manuali per ottenere risultati ottimali;
  • Chirurgia: trattamento scelto solo nei casi più gravi, per i quali le precedenti terapie non hanno sortito benefici o non sarebbero efficaci (come per un tumore spinale). L’intervento è particolarmente delicato, poiché consiste nella “liberazione” del nervo sciatico da ciò che ne causa la compressione.

Per intervenire sul nervo sciatico a casa, è bene osservare un breve periodo di riposo, sia per le attività lavorative “pesanti” che per quelle sportive. Allo stesso tempo, l’inattività fisica può peggiorare la sintomatologia, motivo per cui, moderare le attività è la scelta migliore. Anche impacchi di ghiaccio, alternati a quelli caldi possono aiutare a sfiammare il nervo sciatico, soprattutto se eseguiti in parallelo a esercizi mirati di stretching.

Prevenzione

Non esistono misure preventive capaci di evitare con totale certezza una sciatalgia, ma si può agire in modo tale da ridurre al minimo le probabilità di soffrire di questo disturbo. È consigliabile svolgere regolarmente l’attività fisica, in quanto l’inattività, come detto alcune righe sopra, può aggravare i sintomi o predisporre l’organismo a questo disturbo. Adottare una postura corretta evita le più comuni alterazioni della colonna vertebrale, di conseguenza minimizza l’incidenza di una sciatalgia. Una particolare attenzione dev’essere posta quando si sollevano pesi: farlo nel modo corretto evitando torsioni eccessive della schiena aiuta a evitare danni e infortuni.

Dove trovare un c’entro d’eccellenza a Roma Centro

Lo Studio FisiomediCal si trova a Roma Nord, in via Andrea Sacchi, 35. La clinica è equipaggiata con le migliori tecnologie disponibili e uno staff altamente specializzato. Grazie alle diverse competenze a disposizione dell’equipe medica, lo studio può somministrare terapie personalizzate e altamente efficaci, combinando più metodologie di cura per ottenere risultati ottimi in tempi ridotti.

Per chiedere un consulto e fissare una prima visita chiamare il numero 06 32651337.

Prenota ora la tua visita

Leave a Reply