Cos’è la Rizoartrosi

By 28 Novembre 2020Articoli, news
Cosa è la Rizoartrosi

La Rizoartrosi è una forma di artrite degenerativa delle ossa, più comune nelle donne dopo i 40 anni.

Questa patologia, colpisce la base del pollice e in particolare l’articolazione tra l’osso trapezio ed il metacarpo.

Conseguentemente, il pollice, tende a deformarsi perdendo la sua caratteristica capacità di opposizione e limitando quindi, anche i più semplici gesti quotidiani.

La gravità della Rizoartrosi, molto frequente dopo una certa età, viene spesso sottostimata perché considerata come una condizione legata all’invecchiamento.

Tuttavia, riconoscere i sintomi di questa patologia è importante per prevenire e limitare la sua capacità invalidante.

 

Sintomi

Uno dei principali sintomi che caratterizza questa forma di artrosi è un dolore continuo e cupo alla base del pollice.

Tuttavia, ad esso si affiancano ulteriori sintomi tipici della patologia, quali:

 

  • Gonfiore della base del pollice;

 

  • Difficoltà nell’esecuzione dei gesti manuali quotidiani come, ad esempio, aprire un barattolo;

 

  • Sensazione di rigidità dell’articolazione trapezio-metacarpale;

 

  • Produzione di un rumore anomalo durante il movimento dell’articolazione.

 

  • Dolore che si intensifica, in particolare, durante le ore notturne;

 

  • Presenza di lividi alla base del pollice.

Cause: Eziologia

La Rizoartrosi, in genere, si manifesta con l’avanzare dell’età.

Infatti, la causa principale di questa patologia è legata all’invecchiamento dell’articolazione, quindi all’usura della cartilagine della zona trapezio-metacarpale della base del pollice.

Tuttavia, la genetica, può influire molto sull’insorgenza della malattia determinando ad esempio, una minore elasticità dell’articolazione.

Altre volte le cause possono anche derivare da precedenti fratture del pollice.

 

Diagnosi

La diagnosi è la fase più importante per un corretto trattamento.

Il primo segno che il medico dovrebbe considerare per diagnosticare la Rizoartrosi è il dolore.

Questo, infatti, permette allo specialista di riconoscere la patologia e di capirne la gravità.

Successivamente, il medico effettua un esame obiettivo, effettuando particolari manovre sulla mano.

L’esame obiettivo, viene sempre associato alla raccolta di informazioni familiari e lavorative del paziente, le quali forniscono un quadro completo della situazione.

Tuttavia, il medico può certificare la presenza della patologia solo dopo aver effettuato una radiografia della zona interessata.

Radiografia Cosa è la Rizoartrosi

Diagnosi differenziale

La Rizoartrosi, soprattutto negli stadi avanzati, può essere confusa con ulteriori patologie che presentano dei sintomi molto simili.

Tra queste:

 

  • Artrite reumatoide;

 

  • Tendinopatia;

 

 

  • Presenza di cisti sinoviali.

 

Richiedi un check-up

Trattamento

Il trattamento della Rizoartrosi può essere di tipo conservativo o chirurgico.

I trattamenti di tipo conservativo, vengono applicati soprattutto nelle fasi iniziali.

In questi, casi i medici consigliano di:

  • Tenere a riposo il pollice, i quanto in questo modo viene favorita la riduzione dello stato infiammatorio;

 

  • Applicare del ghiaccio alla base del pollice almeno 4-5 volte al giorno.

 

  • Utilizare farmaci antinfiammatori quali, ad esempio, l’aspirina e l’ibuprofene;

 

  • Utilizzare di tutori, soprattutto durante le ore notturne;

 

  • Applicare sulla cute creme analgesiche e antinfiammatorie;

 

  • Allungare e rinforzare muscoli e legamenti delle mani attraverso la Fisioterapia.

 

  • Tecarterapia, grazie al calore infatti si stimola la circolazione nella zona infiammata riducendo il dolore.

 

  • Laserterapia, la quale aumenta il flusso ematico ed ha un’azione decontratturante per mezzo del calore.

 

  • Kinesiotaping, il quale permette di ridurre l’edema dell’articolazione interessata.

 

  • Crioultrasuoni, la quale ha effetti antinfiammatori ed analgesici.

 

Il trattamento di tipo chirurgico viene applicato nei casi più gravi di Rizoartrosi.

I medici durante l’intervento, si occupano di:

 

  • Ricostruire le articolazioni danneggiate inserendo delle protesi.

 

  • Riallineare le articolazioni infiammate.

 

  • Rimuovere una parte dell’osso trapezio mediante artroscopia.

 

  • Ricostruire i legamenti.

 

 

Prevenzione

Per evitare l’insorgere di Rizoartrosi, bisognerebbe non sovraccaricare l’articolazione della mano attraverso la modifica, la riduzione o l’eliminazione di alcune abitudini che rientrano nella nostra gestualità quotidiana.

 

Quali competenze sono necessarie per curarlo

 

Per curare la Rizoartrosi è necessario che il medico abbia delle competenze specialistiche, che variano a seconda della gravità del problema riscontrato.

La cura di tale patologia, infatti, può coinvolgere diverse figure professionali come il Fisioterapista e l’ortopedico.

Nei casi più gravi, sono inoltre necessarie competenze specifiche di chirurgia della mano.

Nella maggior parte dei casi, queste figure professionali lavorano simultaneamente, per garantire al paziente una veloce guarigione.

Rivolgiti al nostro esperto

 

Dove trovare un centro d’eccellenza a Roma

Lo Studio FisiomediCal si trova a Roma Nord, in via Andrea Sacchi, 35.

Questo, è un centro d’eccellenza che vanta numerosi professionisti del settore, specializzati in diversi ambiti della medicina.

La loro missione è la cura ed il benessere dei propri pazienti, garantita dalle competenze dell’équipe medica e dall’utilizzo delle migliori tecnologie attualmente disponibili.

Per ulteriori informazioni sui servizi, i trattamenti e le convenzioni, chiamare il numero 06 32651337 o visitare la pagina dei contatti.

Leave a Reply