Cos’ è l’elettromiografia al braccio

By 27 Marzo 2019Articoli
Elettromiografia Braccio Roma

L’elettromiografia è un esame strumentale utile ad individuare le patologie che possono colpire il sistema nervoso periferico e i muscoli connessi ad esso. Generalmente si arriva a fare questo tipo di esame a seguito di una lesione specifica oppure perché si avvertono una serie di sintomi anomali quali:

  • Intorpidimento
  • Debolezza muscolare
  • Formicolio
  • Crampi o spasmi
  • Immobilità

Ciò che l’elettromiografia restituisce è un quadro specifico sulla salute dei muscoli e dei motoneuroni che ne controllano il movimento registrando l’attività elettrica del muscolo.

L’esame è composto anche da un’altra fase chiamata elettroneurografia. In questa parte di esame si valuta la velocità di conduzione dei nervi e l’ampiezza di tale segnale.

Solitamente si ricorre ad un esame strumentale di questo tipo in presenza di alcune patologie specifiche tra cui: la sindrome del tunnel carpale, sclerosi laterale amiotrofica, malattie muscolare, ernia del disco, radiocolopatie, sindrome del solco ulnare, sindrome del tunnel tarsale, polineuropatie.

A Cosa Serve

Quando si avverte un dolore, siamo in grado di definirne più o meno l’intensità e la tipologia e il più delle volte riusciamo anche a dargli una localizzazione ben precisa. Però quello che non si può fare, a meno che non si è sottoposti ad un esame strumentale, è quello di capire quale sia l’origine del sintomo. L’elettromiografia e, più nello specifico, l’elettromiografia al braccio è un esame di diagnostica neurologica utile ad analizzare la situazione dei nervi periferici del corpo individuandone un eventuale lesione o sofferenza.

Come si effettua

L’elettromiografia è un esame parzialmente invasivo in relazione alla metodologia che si utilizza. L’esame infatti può essere svolto in due modi:

  • Elettrodi ad ago: sono più invasivi in quanto sottocutanei e intramuscolari. Si utilizza questa tecnica quando si vuole registrare l’attività di una singola unità motoria legata ad una specifica terminazione nervosa
  • Elettrodi di superficie: questa tecnica di misurazione è meno invasiva della prima in quanto coinvolge solo la superficie della cute. Questa misurazione è meno specifica di quella svolta con gli elettrodi ad ago perché non registra una singola unità motoria ma un gruppo di unità motorie. Tali elettrodi registrano i segnali elettrici delle fibre nervose, a loro volta elettricamente stimolate. Per quanto l’esame si svolga sulla superficie cutanea e quindi in questo senso non è ritenuto invasivo, gli stimoli elettrici possono causare un leggero fastidio.

Se si sta svolgendo un’elettromiografia al braccio, gli elettrodi verranno posizionati in prossimità dei nervi come ad esempio del nervo radiale, una tra le 5 principali strutture nervose, oppure in altri aree a seconda delle indicazioni cliniche.

H2:Come avviene la valutazione?

Per prima cosa il paziente deve essere seduto o, preferibilmente, sdraiato. Si stimola elettricamente il nervo d’interesse e si registra il segnale con elettrodi ad ago o con quelli di superficie. La velocità di conduzione dei nervi si misura valutando il tempo che intercorre tra la presentazione dello stimolo elettrico e la contrazione del muscolo rispettivo.

Quanto dura l’EMG al braccio?

L’elettromiografia al braccio è un esame di durata variabile in relazione al tipo di analisi che viene fatta. Se si svolge solo l’elettromiografia, la durata è di circa 30 minuti. Se l’esame include anche l’elettroneurografia allora la durata è di circa un’ora. Al termine dell’esame il paziente può ritornare fin da subito a svolgere le normali funzioni quotidiane.

Chi la effettua?

L’elettromiografia al braccio, pur essendo un esame non eccessivamente invasivo, deve essere condotto da personale medico specializzato. Ad occuparsi dello svolgimento di tutta l’analisi è il neurologo o neurofisiopatologo.

Dove eseguire l’elettromiografia a Roma Centro

Hai bisogno di un’elettromiografia al braccio e non sai dove svolgere l’esame? Studiofisiomedical è un centro fisioterapico e riabilitativo nel quale è possibile anche svolgere visite specialistiche e analisi strumentali con apparecchi di ultima generazione.

Ci troviamo a Roma Centro, in via Andrea Sacchi 35, zona Flaminio. Inoltre il nostro studio ha numerose convenzioni con diverse associazioni ed enti. Per prenotare il tuo esame elettromiografico al braccio o semplicemente per avere maggiori informazioni, chiamaci al numero 06 3224314 · 06 32651337.

Leave a Reply