Caviglie Gonfie: definizione

By 21 Settembre 2020Articoli, news
caviglie gonfie

Le caviglie gonfie sono un disturbo molto diffuso, soprattutto tra persone anziane o in sovrappeso, tra chi soffre di problemi alle vene o donne in dolce attesa, o ancora tra le persone che stanno in piedi o in posizione seduta per troppo tempo.

Alla base del gonfiore di questa zona del corpo c’è un accumulo di liquidi, dovuto al fatto che il sistema linfatico non li drena adeguatamente.

Il gonfiore alle caviglie può essere di due tipi:

  • bilaterale, ovvero che riguarda entrambe le caviglie;
  • monolaterale, riguarda cioè solo la caviglia destra o sinistra.

Sintomi

Il sintomo del gonfiore alle caviglie è un edema, un gonfiore appunto, localizzato nella zona della caviglia, ma che può estendersi anche al piede, ai polpacci e alle cosce.

Se, assieme a questo sintomo, se ne manifestano altri, come rossore o calore della zona, vomito, mal di testa o febbre, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico.

caviglie gonfie sintomi e cause

Cause

Le cause del gonfiore delle caviglie sono molteplici e di varia natura.

La causa principale è l’accumulo di liquidi che il sistema linfatico non riesce a drenare; pertanto le caviglie gonfie possono presentarsi nelle donne incinte, a causa degli squilibri ormonali dovuti alla condizione, o nella settimana precedente alle mestruazioni, periodo in cui il corpo femminile è particolarmente predisposto alla ritenzione idrica.

Anche l’estate, soprattutto se particolarmente calda, può contribuire all’emergere di questo disturbo, o ad accentuarlo, a causa della dilatazione dei vasi.

Un’ ulteriore causa è la posizione tenuta durante il giorno: stare in piedi, o seduti, per troppo tempo aumenta la pressione venosa che risulta massima a livello delle caviglie.

Tuttavia, nel caso in cui il gonfiore riguarda una sola caviglia, è possibile che il problema sia legato a un evento traumatico o a malattie delle articolazioni o della circolazione sanguigna.

Inoltre, tra le patologie che si possono associare alle caviglie gonfie ci sono:

Diagnosi

Una diagnosi corretta delle caviglie gonfie è fondamentale per andare a lavorare sulle cause che le hanno provocate.

Solitamente è necessaria una visita dal proprio medico di base per la diagnosi.

In particolar modo, ci si deve rivolgere ad esso se si soffre di malattie cardiovascolari, renali o epatiche e si inizia ad accusare il gonfiore alle caviglie.

È bene rivolgersi ad esso anche nel caso in cui il disturbo duri nel tempo o se associato ad arrossamenti (o calore) della zona o febbre; in questo caso sarà lo specialista a prescrivere test specifici.

Una diagnosi corretta nelle donne incinte, invece, è fondamentale per preservare la salute del feto; in questo caso, se il disturbo si accentua improvvisamente e se è collegato a nausea, vomito, minzione ridotta e problemi visivi è necessario rivolgersi subito al dottore.

Cura e trattamento

Per curare le caviglie gonfie esistono molti rimedi e strategie di ogni genere, che vanno dal movimento a soluzioni dietetiche.

Il primo consiglio è quello di fare attività fisica; molto spesso è sufficiente anche solo sollevare i talloni al fine di attivare la circolazione o fare una passeggiata nonostante la pratica di uno sport, come il nuovo, la corsa o la bicicletta sia sicuramente più efficace.

Un altro modo per aiutare il sistema linfatico a drenare i liquidi è di stendersi con le gambe sollevate su un rialzo prima di andare a dormire, meglio se associato a un automassaggio e all’applicazione di creme o gel specifici che evitano il ristagno dei liquidi.

Poiché l’obesità è un fattore che incide nella manifestazione di questo disturbo, per curarlo è consigliabile raggiungere e mantenere il proprio peso forma.

Anche limitare l’apporto di sale nei cibi può aiutare a ridurre il gonfiore; se il problema è un ristagno dei liquidi, questo viene agevolato dal sale. Una volta ridotto l’uso in cucina non si avrà più la tendenza a trattenere i liquidi.

In alcuni casi viene consigliato l’utilizzo di calze elastiche a compressione graduata, ad hoc per combattere le caviglie gonfie. Al contrario si devono evitare abiti troppo stretti che riducono la circolazione.

Se invece il gonfiore è associato a un trauma, possono essere utili degli impacchi di ghiaccio per ridurre l’ematoma e far diminuire il gonfiore, il tutto associato ad una buona fasciatura. Qui il riposo è fondamentale.

Nel caso in cui il gonfiore non scompare anche dopo aver eseguito tutto il possibile per combattere la ritenzione idrica, è necessario rivolgersi subito a un medico che, a seguito di una diagnosi, stabilirà la terapia più adatta.

caviglie gonfie cura e trattamento

Prevenzione

Prevenire il gonfiore alle caviglie è possibile seguendo dei piccoli accorgimenti.

Innanzi tutto, è bene combattere la sedentarietà con del movimento quotidiano, sia attraverso la pratica di uno sport, sia con camminate, ma anche con il minor utilizzo dei mezzi per spostarsi preferendo, quando possibile, muoversi a piedi.

Di fondamentale importanza è l’utilizzo di calzature idonee e di ottima qualità sia durante la vita quotidiana che per praticare sport.

Anche l’alimentazione è un valido alleato per contrastare la formazione del gonfiore alle caviglie in diversi modi:

  • ridurre l’uso del sale, che favorisce il ristagno dei liquidi;
  • evitare di mangiare cibo spazzatura, che influisce notevolmente sull’aumento del peso;
  • seguire una dieta per mantenere un peso forma ideale, in questo modo il peso corporeo non graverà sulle caviglie.

Dove trovare un centro d’eccellenza a Roma Nord

Stai cercando un centro d’eccellenza a Roma Nord per combattere le caviglie gonfie, lo studio FisiomediCal è il centro che stai cercando.

Lo studio vanta di alcuni tra i migliori fisioterapisti specializzati nella tua problematica; inoltre, grazie alle migliori tecnologie e alle tecniche innovative, il servizio eccellente è garantito.

Vieni a trovarci in Zona Flaminio a Roma in Via Andrea Sacchi 35, oppure chiama il  Numero Verde 800.096690 per maggiori informazioni.

Seguici sulla nostra pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato su promozioni e novità.

 

Leave a Reply