Cosa si intende per braccio intorpidito

By 20 Febbraio 2020Articoli, news
braccio intorpidito

Quando si parla di braccio intorpidito ci riferiamo ad una condizione che provoca sempre una certa preoccupazione nei soggetti che lo accusano.

Giova certamente fare una distinzione, ossia se l’arto interessato è quello superiore sinistro piuttosto che quello superiore destro.

L’intorpidimento al braccio sinistro può manifestarsi con diversi caratteri, quali formicolio, indolenzimento o perdita della sensibilità.

Per quanto riguarda l’intorpidimento al braccio destro esso si presenta come una sensazione di torpore con una conseguente perdita della sensibilità dell’arto.

Questa manifestazione risulta principalmente da traumi, problemi posturali ed eccessivo utilizzo del braccio, come nel caso dell’esecuzione di attività ripetitive durante il giorno.

Sintomi

Non risulta propriamente corretto parlare di “sintomi” del braccio intorpidito, in quanto esso stesso viene considerato un sintomo riconducibile all’insorgere di altre patologie quali ad esempio:

  • artrite reumatoide;
  • artrosi cervicale;
  • epicondilite;
  • ernia del disco;
  • sclerosi multipla;
  • sindrome del tunnel carpale;
  • sindrome dello stretto toracico;
  • attacchi di panico.

Ciò non deve affatto spaventare, perché nella maggior parte dei casi l’intorpidimento dell’arto risulta essere un disturbo occasionale dettato da una semplice problematica posturale.

Cause

Per quanto riguarda l’intorpidimento del braccio sinistro esso può essere causato da un’ampia varietà di condizioni:

  • eccessivi sforzi a cui l’arto interessato è stato sottoposto;
  • ripetute sollecitazioni durante l’arco della giornata;
  • l’assunzione ripetuta di una posizione scorretta;
  • difetti posturali;
  • traumi derivanti da fratture o lussazioni.

L’intorpidimento del braccio destro condivide le stesse cause di quello sinistro con l’aggiunta dell’eccessivo utilizzo dell’arto in generale.

Fra le cause comuni ad entrambi gli arti troviamo quelle che derivano direttamente da patologie che originano della spalla (periartrite scapolo-omerale) e dal gomito (borsite, gomito del tennista).

C’è la possibilità che questi dolori possano derivare anche da problemi cardiovascolari e neuropatie centrali o periferiche.

Dato l’ampio spettro di cause qui sopra presentate è sempre consigliabile una visita specialistica al fine di inquadrare al meglio la propria problematica e, soprattutto, in maniera più specifica.

Giova ricordare che una delle cause che maggiormente distingue l’intorpidimento del braccio sinistro da quello dell’arto destro è che il primo si può ricondurre a principi di problematiche cardiache.

Ciò non vuol dire affatto che esso sia da associare “sempre” a determinate problematiche, anche in virtù del fatto che, se c’è un infarto del miocardio in atto, il sintomo assume delle specifiche caratteristiche che lo rendono molto più riconoscibile.

Rimedi

braccio intorpidito2

Poichè quando si parla di braccio intorpidito non parliamo di una vera e propria patologia, ma di un sintomo, il trattamento deve necessariamente derivare dalla risoluzione della causa che lo ha determinato.

Quando invece il disturbo risulta essere associato ad un’errata postura, piuttosto che ad un forzato utilizzo dell’arto, sarà sufficiente assumere una posizione differente, o agitare la parte interessata, ed esso cesserà nel giro di breve tempo.

A chi rivolgersi

Quando l’intorpidimento al braccio si presenta in maniera periodica e sfocia in dolori più o meno acuti è altamente consigliabile recarsi in una clinica, o al pronto soccorso più vicini, piuttosto che consultare il proprio medico, in maniera tale da poter essere indirizzati da uno specialista.

L’intorpidimento, se seguito da dolore, potrebbe anche essere sintomo di una frattura o di una lesione, soprattutto se questo dolore viene provato solo assumendo una determinata posizione.

In tal caso si consiglia di non effettuare sforzi ripetuti dell’arto interessato e recarsi presso la clinica o la struttura ospedaliera più vicina

Prenota ora un check-up

Se si è in presenza di un intorpidimento occasionale allora la situazione non deve destare eccessiva preoccupazione, soprattutto se l’origine è riconducibile ad un trauma o ad un eccessivo sforzo fisico.

Nel caso in cui il sintomo persista, può essere utile rivolgersi al medico che, a seguito di una visita, individuerà lo specialista a cui rivolgervi.

Di solito, gli specialisti che operano in questo campo possono essere:

  • reumatologi;
  • ortopedici;
  • fisiatri;
  • cardiologi.

Dove trovi il nostro centro specializzato a Roma

Se cerchi un centro specializzato nel trattamento del braccio intorpidito a Roma, affidati allo studio FisiomediCal, un centro medico riabilitativo con oltre 20 specialisti e 30 anni di esperienza alle spalle.

Ci trovi in zona Flaminio, Roma Nord, in Via Andrea Sacchi 35. Il nostro team sarà pronto ad accoglierti e accompagnarti nel percorso di guarigione.

Leave a Reply