Borsite alla spalla: definizione

By 1 Agosto 2019Articoli
Borsite alla spalla

La borsite alla spalla, denominata anche borsite subacrominale o borsite subdeltoidea, è una patologia molto comune che provoca dolore nella parte superiore e anteriore della spalla.

La borsite alla spalla tende a presentarsi prevalentemente nei soggetti che impegnano la spalla nello sport o nell’attività lavorativa con movimenti ripetitivi, soprattutto nell’alzare il braccio

Ciò che definiamo borsa è un piccolo sacco nel quale si trova del liquido sinoviale,  collocato tra il piano osseo (acromion) , il muscolo deltoide, e il piano tendine (la cuffia dei rotatori). Lo scopo della borsa è quello di ridurre l’attrito di un muscolo o tendine contro l’osso fungendo da cuscinetto ammortizzatore.

La borsite è dunque un’infiammazione della borsa.

Sintomi

Il sintomo più comune è senza dubbio il dolore che si presenta nella parte anterosuperiore della spalla a volte irradiato al braccio lateralmente. Questo dolore si acuisce nella palpazione e nella elevazione del braccio ;  limita i movimenti dell’articolazione stessa

Il dolore può essere avvertito anche durante le ore notturne e dopo aver tenuto il braccio a riposo per più di mezzora.

In alcuni casi può essere invalidante: le attività funzionali dell’articolazione sono talmente limitanti da non permettere al soggetto che ne è affetto di toccarsi il volto con la mano.

La borsite alla spalla solitamente viene correlata a:

  • Lesione del tendine (della cuffia dei rotatori);
  • Calcificazione;
  • Infiammazione post-traumatica.

Cause della borsite alla spalla

La borsite è presente in tutte le condizioni di imingement sub-acromiale: quando lo spazio tra  acromion e cuffia è ridotto ; questo può verificarsi per un problema scapolare ( scapola inclinata avanti come nei soggetti cifotici) o per una  morfologia dell’acromion curvo o  uncinato o per la presenza di un becco osseo al di sotto dell’acromion o della clavicola; in molti casi uno squilibrio muscolare (insufficienza dei muscoli abbassato omerali: pettorale, gran dorsale) può facilitare un conflitto e di conseguenza una borsite.

Molto spesso il solo gesto ripetuto dell’arto superiore al di sopra della testa (sportivi che fanno un largo uso dei movimenti della spalla, come tennis, pallavolo, pallanuoto o basket) è il fattore scatenante la borsite.

Alcune attività lavorative pesanti o semplici posture assunte  nell’attività lavorativa  come l’uso esagerato del mouse possono essere la causa dell’insorgenza di una borsite.

alcuni casi un trauma della spalla diretto o indiretto può determinare l’infiammazione della borsa ed instaurare un quadro di dolore importante anche in assenza di altre lesioni.

Cura

Curare la borsite alla spalla richiede del semplice riposo, mentre nella fase più acuta sarà necessario applicare degli impacchi di ghiaccio più volte al giorno, con cicli di 10 o 20 minuti ogni 2 ore.

Possono apportare sollievo dal dolore la patologia anche i farmaci antinfiammatori.

Nel momento in cui questi rimedi contro la borsite alla spalla non dovessero apportare nessun miglioramento, allora il medico ortopedico potrà decidere di proseguire con delle infiltrazioni locali di steroidi.

Il paziente può anche sottoporsi a delle sedute di fisioterapia che hanno uno scopo antinfiammatorio per contrastare la patologia della borsite alla spalla, come gli ultrasuoni o la laser terapia.

Quando la borsite alla spalla si presenta in modo cronico e si individuano delle condizioni meccaniche che la causano , il medico può decidere di effettuare un intervento chirurgico in artroscopia.I tempi di recupero richiedono tra le due e le tre settimane. Al termine di questo periodo di riposo il paziente potrà tornare a svolgere i movimenti funzionali della spalla senza alcun problema.

Prevenzione

Per poter prevenire la borsite alla spalla può essere utile ricorrere a dei piccoli accorgimenti durante lo svolgimento delle normali attività quotidiane o quando si pratica sport:

  • evitare posture scorrette nell’attività lavorativa;
  • Proteggere le articolazioni: soprattutto quando si svolgono dei lavori o delle attività fisiche che richiedono un eccessivo sforzo degli arti superiori;
  • Avere un buon equilibrio muscolare della spalla o Aumentare della forza muscolare (riequilibrio), rinforzare o mantenere tonica la muscolatura dell’articolazione aiuterà a prevenire l’insorgenza o a curare la borsite;
  • Pause frequenti: le pause diventano importanti soprattutto quando si svolge un’attività che richiede il costante movimento della stessa articolazione;
  • Riscaldamento: una marcia o corsa leggera aiutano il corpo prima di passare a delle attività che richiedono un maggiore sforzo fisico.
  • Risulta importante anche lo stretching ad inizio e fine di ogni attività sportiva.

A chi rivolgersi

Quando avverti un dolore persistente alla spalla che non ti permette di svolgere le regolari e normali attività della vita quotidiana, è importante richiedere il prima possibile un consulto presso un medico ortopedico, il quale provvederà ad un’attenta analisi della spalla.

Dopo una prima visita il medico potrà prescrivere la cura più adatta al paziente. Ovviamente la cura può subire delle variazioni in base all’intensità della patologia, del dolore e dell’infiammazione.

In alcuni casi il medico può consigliare delle sedute di fisioterapia, la quale apporta dei benefici nella riduzione o scomparsa della borsite.

Centro d’eccellenza a Roma Flaminio nel trattamento della borsite alla spalla

I dolori alla spalla non devono mai essere sottovalutati perché con il passare del tempo possono aggravarsi e portare a delle situazioni invalidanti.

Per questo motivo quando inizi ad avvertire un dolore cronico e persistente alla spalla devi recarti da Studio Fisiomedical.

Studio Fisiomedical è un centro in cui potrai trovare un’equipe di medici ortopedici specializzati e fisioterapisti che collaborano insieme per poter garantire ai propri pazienti i migliori risultati in tempi brevi.

Verrai assistito passo dopo passo, dalla prima visita in cui verrà diagnosticata la patologia, ad una fase di recupero per una piena e totale guarigione.

Ci trovi in zona Flaminio, Via Andrea Sacchi n.35.

Per maggiori informazioni e per prenotare il tuo appuntamento con uno dei nostri medici ortopedici specialisti puoi chiamare al numero: 0632651337.

Leave a Reply